More Resonance: l’Olanda di Rollins

Sonny Rollins at the Go-Go Club, Loosdrecht, Netherlands, May 5, 1967 (photographer unknown/courtesy of Beeld en Geluid)

Nella primavera del 1967, Sonny Rollins fece un tour europeo con due dei suoi musicisti preferiti, il bassista Ruud Jacobs e il batterista Han Bennink. Durante una settimana di maggio passata nei Paesi Bassi, il trio ha preso parte a un’esibizione televisiva al Go-Go Club di Loosdrecht, un concerto alla Arnhem Academy of Visual Arts e una sessione di registrazione al VARA Studio 5 di Hilversum. Sebbene ognuna di queste apparizioni sia stata documentata su nastro, nessuna delle registrazioni è mai stata ascoltata pubblicamente, fino ad ora. Il 4 dicembre, in collaborazione con il Nederlands Jazz Archief e con la approvazione ufficiale di Rollins, Resonance Records pubblicherà i due CD  Rollins in Olanda: The 1967 Studio & Live Recordings, la prima uscita dell’etichetta americana della leggenda del sassofono tenore. (Una versione con tre LP in edizione limitata dell’album sarà disponibile presso i rivenditori indipendenti per il Black Friday del Record Store Day il 27 novembre). 

JazzTimes ha presentato in anteprima un mini-documentario che racconta la storia dietro le tre registrazioni del maggio 1967 e la loro recente riscoperta. Gli intervistati includono Rollins e il compianto Jacobs (entrambi solo audio), Bennink, il giornalista / produttore jazz olandese Frank Jochemsen e Zev Feldman di Resonance. 

Nel video  compare anche il collaboratore di JazzTimes Aidan Levy, che attualmente sta scrivendo la biografia autorizzata di Rollins – che verrà pubblicata da Da Capo Press nel 2022 – e che ha contribuito alle ampie note di copertina del nuovo album. Un’intervista esclusiva di Levy con Rollins sulle registrazioni olandesi apparirà nel numero di gennaio / febbraio 2021 di JazzTimes .

Fonte: JazzTimes

1 Comment

  1. Resonance, “Alla ricerca del Nastro Perduto”…..guardare il video per rendersi conto di come fosse dimenticato il nastro. Tra l’altro, queste registrazioni documentano uno dei periodi più creativi ed innovativi di Rollins, un apice non più toccato. Resonance ormai ha raccolto l’eredità di Mosaic, è una delle più belle realtà del mondo del jazz di oggi. Milton56

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.