…AND NOW WE INTERRUPT FOR A COMMERCIAL ….

Alcune notiziole alla rinfusa. In margine ad una delle tante ‘liste’ di fine anno, un addetto ai lavori ben introdotto negli ambienti discografici ha osservato che ‘Both direction at once’, l’inedito di John Coltrane riemerso fortunosamente da un oblio che durava dal 1963 ha trovato oltre 20.000 acquirenti nella sola prima settimana dalla pubblicazione. Considerata l’attuale situazione del mercato discografico, le cifre usuali di vendita del segmento jazz, il costo non indifferente dell’album nelle sue varie configurazioni e , last but not least, l’appeal alquanto ‘specialistico’ dell’uscita, siamo di fronte ad un piccolo miracolo.

All My Favorite Things
Sempre di questi giorni è la notizia di fonte RIAA (la quasi mitica Recording Industry Association of America) che altri due dischi jazz hanno raggiunto lo ‘status gold’, superando cioè il mezzo milione di copie vendute: “Giant Steps” e “My Favourite Things”, è sempre Trane (grande persino in questo…), con due album tutt’altro che di facile ascolto.

2048x2730-miles-davis-lesson-43-jpg-d2272aed
E che dire degli oltre 4 milioni di copie di ‘Kind of Blue’ di Miles Davis, che dal 1958 continua a viaggiare attraverso svariate ere musicali come l’inalterabile, inafferrabile, magnetico monolito di ‘2001 Odissea nello Spazio’? Diamo un’occhiata a questi dati certificati dalla RIAA, risalenti a ben 10 anni fa (nel frattempo le vendite proseguono):

Release Date.August 17, 1959
Category: SOLO
Type: Standard
Certified Units: 4 Million
Genre: None ( ma scherziamo?!? N.d.R.)
Previous Certification:
4x Multi-Platinum | October 7, 2008
3x Multi-Platinum | January 16, 2002
2x 2x Multi-Platinum | August 4, 1999
Platinum | April 28, 1997
Gold | August 10, 1983

Una progressione degna di un maratoneta: e stiamo parlando di dati riferiti al mercato americano, credo che i dati giapponesi riserverebbero altre sorprese.
Una prima, ovvia considerazione: nel lungo periodo, i valori estetici e quelli economici tendono spontaneamente a convergere. La Storia non è poi un cattivo giudice…
Un’altra riflessioncina: dietro le contumelie di tanti ‘professionals’ della musica riguardo al fatto che ‘il jazz non vende’, in realtà opera un fraintendimento: quello dell’assimilazione del jazz alla musica leggera, per di più a quella di più immediato consumo.
Nessuno si sognerebbe di dire che “Beethoven non vende”, dal momento che qualsiasi operatore commerciale di buon senso collocherebbe questo ‘prodotto’ nella categoria dei ‘long sellers’, degli assets di lungo periodo, portatori di introiti limitati, ma continui nel tempo. Una classica interpretazione della Nona Sinfonia di Beethoven, quella di Karajan con i Berliner Philarmoniker, stando a rilevazioni RIAA ha raggiunto le 500.000 copie nel 1977 e tuttora non ha raggiunto il milione di vendite. Eppure nessuno si sogna di cessare le ristampe di un ‘classicissimo’ del genere.
E qui vediamo un pregiudizio culturale al lavoro sul piano economico: nonostante un secolo di storia (ricordiamo che la ‘tradizione colta’ europea ne annovera poco più di due di vita piena e creativa …), il jazz non è ancora ‘cultura’, rimane sempre ‘uno strano ospite di passaggio’…. che però sinora si ostina a non partire …

Milton56

Post Scriptum: non vorrei esser frainteso, per dirla con una mia ‘Guida Spirituale’  🙂 io sarò sempre e comunque ‘minoranza’ anche nel Meno Peggiore dei Mondi Possibili, figurarsi quanto me ne f….ehm, scusino, ‘quanto me ne cale’ di esserlo in un posto dove le Maggioranze (?!?) Rumorose si avviano ad acclamare Testimonial della Nazione Maramaldo… ricordate, Francesco Ferrucci, “Tu uccidi un uomo morto” etc…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...