R.I.P. Jon Christensen (1943-2020)

Christensen in compagnia di Jan Garbarek, Terje Rypdal e Arild Andersen ha inciso l’album Afric Pepperbird nel 1970 per ECM . È stato il primo di circa settanta dischi per  l’etichetta di Monaco. Se non fosse stata una persona schiva e poco appariscente si potrebbe tranquillamente affermare che lui, più di Keith Jarrett, ha rappresentato la vera incarnazione dell’etichetta di Eicher. Di Jon si ricorderà lo stile creativo e malleabile, con un dettagliato gioco di piatti , la capacità di suonare sul tempo con la sua personale colorazione, il fraseggio utilizzato quasi suonasse uno strumento a fiato e la capacità di adattarsi ai contesti più diversi.
Un grande musicista per la squadra, non avendo ambizioni  da leader, tant’è che esiste  solo un album a suo nome su ECM, un’antologia nella serie: Rárum Recordings.  La sua ultima registrazione per ECM è stata Return, con Jakob Bro, Palle Mikkelborg e Thomas Morgan, pubblicata nel 2018.

La Radio Free America il 18 febbraio ha dedicato uno speciale di tre ore agli album che vedono Christensen protagonista. E’ possibile ascoltare il podcast cliccando qui:

https://www.radiofreeamerica.com/dj/invisibleman?fbclid=IwAR2zuG1QxFtOubDQlVzViRh-n4fglx9-ePkD5GwuMuBsWYu-3GdeGWdkshA

https://open.spotify.com/embed/album/47KJPOQYtyBhP0itw59WmC

Photo by Roberto Masotti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.