Un programma squilibrato

Eccomi come di consueto alle prese con le prime scalette dei festival estivi. Montreux da sempre si è caratterizzato per generose aperture verso il pop ed il rock. Tanto che, anno dopo anno, è scomparso il jazz. Nessun problema, fortunatamente ci sono valide alternative e da tempo Montreux non attira più i jazzofili . Però potrebbero togliere dal nome quella parolina (jazz) che ormai stona in maniera evidente…

Gli ZZ Top, Elton John, Sting, Joan Baez e Tom Jones figurano fra i personaggi oramai mitici che parteciperanno alla 53esima edizione del Montreux Jazz Festival, che si svolgerà dal 28 giugno al 13 luglio. Domani prevendita al via.

In base al programma svelato oggi dagli organizzatori, giungeranno nella cittadina sul lago Lemano anche Lauryn Hill, The Chemical Brothers, il frontman dei Radiohead Thom Yorke e il chitarrista dei Guns N’Roses Slash. Le esibizioni nell’Auditorium Stravinski saranno chiuse dall’ambasciatore del festival Quincy Jones. L’86enne reinterpreterà i suoi successi degli anni ’80 con la Sinfonietta di Losanna.

“Il programma di quest’anno è caratterizzato da forti personalità”, ha detto il direttore del festival Mathieu Jaton in una conferenza stampa odierna. “Vedremo al lavoro leggende che hanno scritto e continuano a scrivere la storia della musica”.

Oltre al britannico Elton John, altre due artiste si esibiranno a Montreux nell’ambito del loro tour d’addio: la cantautrice folk americana Joan Baez e la cantante jazz e soul americana Anita Baker.

Gli organizzatori dello storico evento musicale si difendono dall’accusa di essere prevalentemente nostalgici. “Il nostro programma è equilibrato”, sottolinea Jaton. Aggiungendo che ci saranno numerosi concerti di musicisti attuali. Ad esempio, quelli della britannica Rita Ora (“Let You Love Me”) o del connazionale cantante blues e soul Rag’n’Bone Man (“Human”).

Come presenza francofona ci saranno, fra gli altri, la musicista pop francese Clara Luciani, il rapper Eddy de Preto (entrambi al Montreux Jazz Lab) e il compositore e polistrumentista Yann Tiersen (Club).

L’anno scorso, 240’000 visitatori hanno partecipato all’evento e sono stati venduti circa 95’000 biglietti. Il budget è rimasto stabile a 28 milioni di franchi.

Fonte: https://www.laregione.ch/culture/culture/1363038/elton-john-sting-e-zz-top-al-montreux-jazz-festival

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...