Un regalo da John McLaughlin

Tutti conoscono John McLaughlin, dai cultori del rock e della fusion a quelli della musica indiana, passando naturalmente dagli appassionati di jazz ai quali McLaughlin ha donato superbe pagine, sopratutto nella sua militanza a fianco di Miles Davis.

Ho avuto occasione di ascoltarlo dal vivo, oltre che naturalmente nei suoi album che si succedono regolarmente, passando, sopratutto in questi ultimi decenni, da atmosfere fusion a quelle che caratterizzarono l’incontro occidente-oriente della sua formidabile formazione Shakti.

Non tutto , francamente, mi sembra di grande livello nella sua produzione degli ultimi decenni, sopratutto quando le atmosfere si tingono di deja-vu e l’impressione che se ne ricava è che, anche per lui, gli anni migliori della creatività sono ormai alle spalle. Si tratta però di un musicista di enorme talento, e merita quindi sia la giusta considerazione che un attento ascolto ad ogni sua uscita.

Da poco su Bandcamp è comparso il nuovo album, Is That So ?,  e nel numero in edicola di Musica Jazz c’è una recensione largamente positiva di Alceste Ayroldi. Mentre l’album sotto forma di compact o Lp è in vendita, McLaughlin ha concesso il download gratuito dell’intero disco. Una ottima occasione per riascoltarlo e fare il punto della sua lunga carriera. Ecco quindi le note di copertina che corredano l’album:

Sei anni di preparazione per una delle più profonde collaborazioni musicali di John McLaughlin con il prolifico compositore e cantante indiano Shankar Mahadevan. Ad unirsi al duo c’è il loro amico e fratello musicale Ustad Zakir Hussain alle tabla, che ha collaborato con John da quando hanno fondato Shakti nei primi anni ’70, riconosciuto da molti come il primo rivoluzionario gruppo musicale est-ovest. ‘L’idea di questo album mi è venuta in mente all’inizio del 2013. Shankar e io eravamo stati in tournée con Shakti e sono stato costantemente ispirato dalla sua voce superba e dal suo talento gigantesco. Anche se ho studiato la teoria e la pratica della musica indiana per anni,  rimango un musicista “occidentale” e un aspetto della musica occidentale è la magia dell’armonia “, afferma John. 

Potete scaricare l’album qui: https://mahavishnujohnmclaughlin.bandcamp.com/album/john-mclaughlin-shankar-mahadevan-zakir-hussain

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.