Curtis Fuller R.I.P.

Curtis Fuller, Lee Morgan and John Coltrane at Coltrane’s Blue Train session, September 15, 1957, Hackensack, NJ. Photo by Francis Wolff.

Curtis DuBois Fuller (trombonista) nasce a Detroit, Michigan nel 1934. I genitori di Fuller, nati in Giamaica, morirono quando era giovane, e lui fu cresciuto in un orfanotrofio. È arrivato alla musica tardi, suonando il corno al liceo e passando al trombone all’età di 16 anni.

Detroit, all’epoca, era il terreno fertile per un sorprendente pool di talenti freschi e altamente competitivi. Era un compagno di scuola di Paul Chambers e Donald Byrd, e conosceva anche Tommy Flanagan, Thad Jones e Milt Jackson. Nel 1953, Curtis lasciò la scena locale per militare due anni nell’esercito, dove incontrò e suonò con Paul Chambers, Cannonball Adderley e Junior Mance.

Quando è tornato a casa, ha iniziato a lavorare con il quintetto di Yusef Lateef. Il quintetto Lateef arrivò a New York nell’aprile del 1957 per registrare due album per Savoy più un terzo prodotto da Dizzy Gillespie per Verve. La voce del talento di Curtis si diffuse rapidamente a New York. Sebbene inizialmente sia stato affascinato da JJ Johnson e abbia citato Jimmy Cleveland, Bob Brookmeyer e Urbie Green tra i suoi preferiti, Fuller è arrivato a New York all’età di 22 anni con uno stile e un suono unici.

A maggio, dopo essere stato in città per circa un mese, registra con Paul Quinchette e realizza i suoi primi album da leader: due album in quintetto per Prestige con Sonny Red al contralto. Come per il debutto su Blue Note con Kenny Burrell e Thad Jones l’anno precedente, ha usato per lo più musicisti provenient da Detroit. Alfred Lion della Blue Note Records lo ha sentito suonare per la prima volta con Miles Davis alla fine degli anni ’50, e lo ha prodottp come sideman in registrazioni diverse, da Sonny Clark e John Coltrane.

Il lavoro di Fuller sull’album Blue Train di Coltrane è probabilmente la sua performance registrata più famosa. Fuller ha registrato quattro date per Blue Note, anche se una di queste, un album con Slide Hampton, non è stato pubblicato per molti anni. Altre apparizioni di sideman nel decennio successivo includevano il lavoro su album sotto la guida di Bud Powell, Jimmy Smith, Wayne Shorter, Lee Morgan e Joe Henderson, un ex compagno di stanza alla Wayne State University nel 1956.

Curtis Fuller fu anche il primo trombonista ad essere un membro della Art Farmer / Benny Golson Jazztet, divenendo poi il sesto uomo in Jazz Messengers di Art Blakey nel 1961, rimanendo con Blakey fino al 1965. All’inizio degli anni ’60, ha registrato due album come leader per Impulse! Record, avendo anche registrato per la Savoy Records e la Epic dopo che i suoi impegni con la Blue Note erano terminati. Alla fine degli anni ’60, faceva parte della band di Dizzy Gillespie, che comprendeva anche Foster Elliott. Andò in tour con Count Basie e si riunì anche con Blakey e Golson.

Durante gli anni ’70, ha sperimentato per un certo periodo suonando arrangiamenti hard bop in una band con strumenti elettronici, e dirigendo un gruppo con il chitarrista Bill Washer e Stanley Clarke. Ha concluso quella fase con l’album del 1973 Crankin ‘. Fuller è stato in tour con la band di Count Basie dal 1975 al 1977, e ha suonato per Mainstream, Timeless e Bee Hive. È stato anche co-leader del quintetto Giant Bones con Kai Winding nel 1979 e nel 1980, e ha suonato con Art Blakey, Cedar Walton e Benny Golson tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80.

R.I.P. Curtis Fuller – (15 décembre 1934 – 8 mai 2021)
Curtis Fuller sur scène pendant la Grande Parade du Jazz de Nice en 1983. Photo Pascal Savelon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.