Charlie Sepulveda – Songs For Nat

CHARLIE SEPULVEDA & THE TURNAROUND – “Songs for Nat”

High Note  (€ 20,00)

Sta a vedere che Charlie Sepulveda, trombettista, compositore e bandleader dai natali portoricani, si sta specializzando in album tributo! Questo è stato il primo pensiero di chi scrive nel mettere sul piatto “Songs For Nat”, seconda prova per High Note dopo “Mr. EP”, eccellente album di cui abbiamo dato conto un annetto fa a TdJ, ma su un’altra piattaforma attualmente persa come lacrima nella pioggia, e che era dedicato al celebre cugino Eddie Palmieri, che vi prendeva parte con tutto il suo portato storico e musicale.  Ovvio per ogni jazz fan pensare infatti che Sepulveda, con il suo collaudato quintetto andasse stavolta a spolverare il songbook del magnifico collega Nat Adderley, magari partendo dal suo “Jive Samba” o mettendo a frutto altre connection familiari -anche Tito Puente era suo cugino!- o professionali di altissimo livello, come i suoi set sempre molto attesi da un’intera comunità al Lincoln Center, con un certo Wynton Marsalis che da anni lo sostiene, convinto ed ammirato.

nat e wyn

E invece no! Scorrendo i titoli dei brani non v’è alcuna traccia adderleyana, anzi si può dire senza tema di errore che la genesi di questo disco rimandi più a “La La Land” ed ai suoi frissons che non al trombettista di Tampa.

I 9 originals sono infatti di derivazione hardboppistica in chiave latin, come era del tutto lecito attendersi, ma il Nat evocato dal titolo è in verità una Nat, ovvero Natalia, la nuova moglie di Charlie riprodotta in copertina, una scintilla scoccata “a prima vista” in quel di San Juan mentre il buon Sepulveda suonava con i suoi sodali in un hotel, per una serata che immaginiamo sudata e danzereccia.  “Una sera vidi questa ragazza tra il pubblico, andai dal mio pianista e gli sussurrai che, beh, mi sarei sposato quella ragazza”. Detto, fatto, non nasconde di certo i suoi sentimenti il corpulento Charlie innamorato che, una volta fatto bingo, dà fondo alla sua ispirazione e sciorina titoli pretesto grondanti felicità come l’up tempo “My Dear One” o “Nat’s Blues” con il pianista Dinzey che vira sul B-3 mentre in “402b Blues” (il numero dell’appartamento di Natalia! petaloso, no?) ecco che il piglio si fa decisamente alla Horace Silver.

La gioiosa e semplice “Amelia” (manco a dirlo, la figlia settenne della nuova fiamma) e la ballad, un po’ telefonata, di “Natalia” sono due episodi tiepidi all’interno di un disco caliente e ritmicamente complesso, che mostra i suoi punti migliori in “Frenesi” (attenzione: niente a che vedere con il brano di Alberto Rodriguez eternato da Artie Shaw) con i Turnaround scatenati, notevole la prova del sax tenore Norberto Ortiz, eppure sempre attenti ad ogni minimo dettaglio, com’è tipico di una grande band latina perfettamente organizzata e diretta con polso fermo da un leader che li conosce da una vita.

songs

L’esteso “Liberty”, basato su “La Libertad Lògico”, brano di Eddie Palmieri sviluppato su una melodia totalmente diversa dall’originale, mescola le carte in tavola giusto in chiusura di un album tosto, forse leggermente inferiore al precedente nella resa complessiva, ma che mostra quante frecce acuminate del cosiddetto Latin Jazz siano attualmente nella feretra di artisti che alle nostre latitudini scontano ancora un gap di popolarità piuttosto inspiegabile (non è vero, è piuttosto intuibile l’andazzo generale che punta altre lande, desolate ed eteree o tortuosamente “mediterranee” o alla puttanesca, ma sarà per la prossima, per oggi non possiamo che alzare, grati e ondeggianti, un calice a Charlie e Nat: Salud, Dinero y Amor!).                                     

(Courtesy of AudioReview)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...